Nei bar si producevano liquori

Loading video
  • raccontato da Giovanni Ughi | 1923
  • caricato da Redazione | 05/09/2008
Fino al 1935 i bar potevano produrre i liquori da servire al banco. Si andava a comprare l'alcool alla distilleria e dopo averlo misceltato con l'acqua gli si aggiunge vano i vari ingredienti per fare il rum, il cognac, il sassolino e altri. Questi liquori venivano serviti con ingredienti prendevano il nome di: mastice rinfresco, trombone, persiana, acquavite
visualizzato 11193

COMMENTO

1 inseriti
Luca
10/01/2012 - alle ore12:13
Il "sassolino" è il liquore tipico di Sassuolo (MO), a base di anice stellato e finocchio. La ditta Stampa di Sassuolo lo produce ancora oggi secondo la ricetta originale.

Il "kummel" è a base di cumino dei prati (Kummel in olandese, non è il "cumino" solito dell'espositore delle spezie al supermercato),

Il "triple sec" è a base di arancia, il Cointreau è il triple sec più famoso, anche se è più alcolico della media.