Come la sentinella

Loading video
Il signor Emidio parla della sua carriera in Enel. Comincò come turbinista, il cui compito era di stare vicino alla turbina a controllare la macchina senza mai andare sopra dal quadrista. Bisognava andare avanti indietro come una sentinella. Passato a quadrista diede un concorso per andare a lavorare alla ripartizione di Porta Romana. Purtroppo nel suo percorso lavorativo ricorda un incidente in centrale che ebbe unatragica fine.
visualizzato 6920

COMMENTO

1 inseriti
Pier Paolo
22/10/2012 - alle ore00:26
Sentire una persona che ringrazia la società per cui ha lavorato, senza lamentarsi ma anzi riconoscendo che il suo datore di lavoro lo ha trattato bene e a lui deve molto, è cosa che potrebbe sembrare antimoderna.
Al contrario, è indice di maturità estrema e dirittura morale, quella che mi piacerebbe riscontrare in questi tempi di continue rivendicazioni e mal di pancia