5.7 min
Due momenti dolorosi e difficili della vita di Angela e lo smarrimento (con fortunoso rinvenimento) della fede nuziale di Giuseppe. A cura del gruppo Memorie erbuschesi - intervista del dicembre 2016
caricato 5 giorni fa
visualizzato 80 volte
5.1 min
La nascita dei due figli Pierluigi e Anna. Il parto avveniva in casa con l'aiuto di un'ostetrica chiamata anche levatrice. Il corredo era fatto a mano. A cura del gruppo Memorie erbuschesi - intervista del dicembre 2016
caricato 5 giorni fa
visualizzato 63 volte
3.8 min
Dalla bicicletta al motorino e da questo all'automobile. L'azienda per cui lavorava poi, all'inizio degli anni '50, acquistò un trattore a Bologna che Giuseppe guidò fino a Orzinuovi: partenza alle 5 del mattino, arrivo a destinazione alle 19 della sera. A cura del gruppo Memorie erbuschesi - intervista del dicembre 2016
caricato 7 giorni fa
visualizzato 107 volte
3.5 min
Giuseppe racconta alcuni episodi del periodo bellico. Nei palazzi di Erbusco erano ospitati degli ufficiali tedeschi, e tra gli altri arrivò anche un giovane pilota, planato nei terreni verso lo Zocco con il suo piccolo aereo detto "la Cicogna". A cura del gruppo Memorie erbuschesi- intervista del dicembre 2016
caricato 9 giorni fa
visualizzato 185 volte
4.6 min
Il 24 novembre del 1956, Giuseppe e Angela si sono sposati ad Adro, dove da una settimana la famiglia di lei si era trasferita. Il pranzo, come da tradizione, alla casa di Angela; la cena, dopo il trasferimento a piedi, alla casa di Giuseppe ad Erbusco. Il congedo matrimoniale di Angela durò due soli giorni, infatti lunedì sera riprese il lavoro interrotto il venerdì precedente. A cura del gruppo Memorie erbuschesi- intervista del dicembre 2016
caricato 9 giorni fa
visualizzato 171 volte
5.8 min
Angela e Giuseppe raccontano il loro incontro, avvenuto al teatro comunale di Erbusco, in occasione di una proiezione cinematografica. Dopo una settimana però, Giuseppe deve andare a Milano per motivi di lavoro e così, per paura di perderla, scrive ad Angela una lettera. Nasce così la loro bella storia d'amore che continua tuttora. A cura del gruppo Memorie erbuschesi- intervista del dicembre 2016
caricato 10 giorni fa
visualizzato 121 volte
3.6 min
Intervista della giovanissima nipote a Capello Biagio (07/1931) sui suoi ricordi della guerra. DA NON PERDERE LE IMMAGINI COLLEGATE.
caricato 10 giorni fa
visualizzato 83 volte
4.6 min
I metodi a volte molto violenti di un tempo, confrontati con quelli in uso ai tempi in cui Raffaella, divenuta maestra, poteva ricorrere allo sculaccione o alla tiratina di orecchie. A cura del gruppo Memorie erbuschesi - Intervista del dicembre 2016
caricato 14 giorni fa
visualizzato 134 volte
3.9 min
Raffaella racconta dei libri che la sua maestra leggeva alla classe e poi ricorda alcune delle sue letture giovanili. A cura del gruppo Memorie erbuschesi - Intervista del dicembre 2016
caricato 14 giorni fa
visualizzato 106 volte
5.2 min
Raffaella racconta di quando, in quarta elementare, la sua maestra fornì a lei e alle sue compagne alcune semplici informazioni sulla sessualità e sulla procreazione. Riferisce poi di quando, divenuta maestra, toccò a lei fornire ai bambini di una classe quinta le prime nozioni di educazione sessuale. A cura del gruppo Memorie erbuschesi- Intervista del dicembre 2016
caricato 15 giorni fa
visualizzato 148 volte
2.6 min
La programmazione delle attività e la nuova organizzazione scolastica con le classi aperte a Villa Erbusco. Si passa così al team di tre insegnanti per ogni classe. A cura del gruppo Memorie erbuschesi- Intervista del dicembre 2016
caricato 15 giorni fa
visualizzato 87 volte
6.2 min
La carriera scolastica di Raffaella, al suo esordio, viene "rallentata" dal matrimonio e dalla nascita di tre figli. Nel 1971 prende servizio e insegna a Villa Pedergnano grazie ad una nomina annuale. L'anno successivo Raffaella inizia il servizio di ruolo a Fraine, vicino a Pisogne, dove vive un'esperienza didattica particolare come maestra di due pluriclassi numerose. In una delle sue classi studiano anche due dei suoi figli dal momento che Raffaella si è trasferita con la famiglia in questa amena località di montagna. Nel 1974-75 rientra alla scuola di Villa Pedergnano, dove per cinque anni esercita la professione come insegnante unica. Erbusco novembre 2016 Gruppo di lavoro “memorie erbuschesi”
caricato 16 giorni fa
visualizzato 81 volte
3.0 min
1967 - Villar Perosa Via Nazionale e Merenda Sinoira alla Fraita
caricato 16 giorni fa
visualizzato 57 volte
3.1 min
Raffaella ricorda le visite da studentessa alle famiglie bisognose della contrada del Carmine e, in altri momenti, la partecipazione agli spettacoli teatrali del Grande. Erbusco novembre 2016 Gruppo di lavoro “memorie erbuschesi”
caricato 16 giorni fa
visualizzato 70 volte
4.9 min
Il percorso della scuola superiore: Raffaella Peri frequentò l'istituto magistrale presso le suore Dorotee di via Marsala a Brescia. Dopo quattro anni superò il difficile esame di stato e si diplomò. Erbusco novembre 2016 Gruppo di lavoro “memorie erbuschesi”
caricato 17 giorni fa
visualizzato 112 volte