I ricordi di Vilma

Loading video
  • raccontato da Lazzarini Vilma | 1935
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 26/05/2011
A Lanciano c’era il fronte, Vilma era lì con la zia e le cuginette. Una notte un tedesco bussò cercando. Dopo un po’ sono andati via i tedeschi e sono arrivati le truppe alleate. Per i bambini era una festa perché gli americani davano la cioccolata. Tutto sommato non hanno sofferto la fame, spesso andavano a mangiare negli accampamenti militari. Il cibo era razionato ma si trovava cibo in campagna. I giochi si inventavano. La corda, le corse…Le bambole ci stavano ma non era possibile comprarle e allora si facevano le bambole di pezza. In tempo di guerra a scuola ci si andava poco: suonavano le sirene e si doveva scappare. Da ragazza Vilma non poteva uscire se non in compagnia. E non ci si truccava: forse qualcuno metteva un po’ di rossetto.
visualizzato 7755

COMMENTO

0 inseriti