I tedeschi: una questione di imprinting

Loading video
La Signora Anna Maria ricorda che poco prima della sua nascita, intorno al 1945, il nonno aveva dovuto ospitare alcuni tedeschi nella sua casa vicino ad Avellino. La madre, affascinata dal loro aspetto, aveva desiderato che la bambina nascesse con i capelli biondi ed effettivamente era stata accontentata. Non poteva però immaginare che con gli anni la bimba avrebbe sviluppato una forte avversione verso i tedeschi, complici la filmografia di guerra e i racconti dell'occupazione e della deportazione.
visualizzato 11439

COMMENTO

0 inseriti