Scuola, giochi, doveri

Loading video
  • raccontato da Valeria Rossetti | 1928
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 14/09/2012
Valeria è nata in Trastevere. Non conosceva molto del quartiere perché erano sette fratelli e i genitori non potendo stare dietro a tutti quanti, non permettevano grandi uscite. La domenica si andava al Gianicolo dove c’era il teatrino delle marionette, o a Villa Sciarpa o al Pincio dove ci si incontrava con i cuginetti. Non c’erano troppi giocattoli, più che altro i giochi si inventavano. Si usciva sempre accompagnati. D’estate si andava a Palidoro dove c’era l’azienda agricola di famiglia. Valeria ha sempre frequentato istituti di suore dove la disciplina era moto rigida: e infatti la scuola è stata sempre un peso tanto che all’ultimo anno delle magistrali ha abbandonato.
visualizzato 10319

COMMENTO

0 inseriti