Un condominio schierato con i partigiani

Loading video
Anna Bruna ricorda quando, a pochi giorni dalla Liberazione, nel suo palazzo venne ospitata e aiutata una banda di giovani partigiani. La loro casa fu scelta per la posizione strategica vicino ad una caserma occupata dai fascisti, ma qui, inoltre, trovarono persone gentili e disposte ad aiutarli, rischiando perfino la propria vita.
visualizzato 6527

COMMENTO

0 inseriti