Un ragazzo ebreo salvato dallo sterminio

Loading video
Maddalena Giraudo (1924) nell'estate del '43 ha 19 anni, quando gli Ebrei in fuga da Saint Martin Vésubie cercano riparo oltre le alpi nel Cuneese. A Borgo San Dalmazzo la famiglia di Nella offre rifugio nel proprio albergo ad alcuni dei 349 Ebrei poi internati nel Campo di raccolta di Borgo. Walter Marx è un ragazzino che si ferisce lavorando e viene ricoverato presso l'Ospedale di Cuneo. Intanto 323 Ebrei tra cui sua madre vengono deportati ad Auschwitz. Fuggito dall'ospedale, viene nascosto da Nella che, durante i rastrellamenti nazisti, lo accompagna in montagna perché si unisca ai partigiani... E poi non sa più nulla di lui. Dopo 57 anni, durante l'inaugurazione del Memoriale in ricordo dei deportati a Borgo, inaspettatamente Nella ormai anziana viene invitata a abbracciare quel giovane che lei aveva salvato dagli orrori del Nazi-Fascismo! Walter la inviterà poi addirittura a New York dove ora vive con la sua famiglia per ringraziarla adeguatamente.
visualizzato 7013

COMMENTO

0 inseriti