Vito Fazio

 
Vito Fazio

nato nel 1926
Bitetto

7 Racconti

4.8 min
Il signor Fazio era un ottimo ballerino e per almeno due volte lasciò stupite le persone che lo vedevano ballare con i suoi amici.
visualizzato 6041 volte
5.7 min
Un lungo racconto del signor Fazio che ci ricorda di ciò che successe a Bitetto dopo l'Armistizio: i tedeschi avevano già  ucciso più di 15 soldati italiani e la popolazione di Bitetto non ce la faceva più. Persino un ragazzino con una bomba a mano minacciò in piazza due ufficiali tedeschi. Una volta catturati questi due tedeschi vennero portati in caserma e da li dettarono le loro condizioni, intanto in piazza arrivavano i carri con i corpi dei soldati uccisi.
visualizzato 5526 volte
6.8 min
Un lungo racconto del signor Fazio che ci ricorda di ciò che successe a Bitetto dopo l'Armistizio: i tedeschi avevano già  ucciso più di 15 soldati italiani e la popolazione di Bitetto non ce la faceva più. Persino un ragazzino con una bomba a mano minacciò in piazza due ufficiali tedeschi. Una volta catturati questi due tedeschi vennero portati in caserma e da li dettarono le loro condizioni, intanto in piazza arrivavano i carri con i corpi dei soldati uccisi.
visualizzato 5543 volte
10.5 min
Dopo l'8 Settembre i Tedeschi iniziarono rappresaglie in tutta Italia. A Bari il signor Vito visse in prima persona una di queste rappresaglie: un camioncino con un gruppo di militari italiani che passava sotto le finestre di un palazzo requisito dai tedeschi che da sopra sparavano all'impazzata...
visualizzato 6246 volte
7.2 min
Il signor Vito è cresciuto sotto il fascismo, oggi si ricorda della propaganda che impregnava la cultura fascista. I numeri eccessivamente grandi del giornale radio sulle conquiste delle truppe italiane e le marce e le bande che i piccoli balilla dovevano fare con premio finale: un biglietto per il cinema.
visualizzato 6263 volte
7.8 min
Lavorava a Bari il signor Vito. La mattina presto prendeva il treno da Bitetto e si recava al lavoro a Bari, spesso però il lavoro veniva interrotto dagli allarmi aerei. Ci si rifugiava allora in rifugi di fortuna... una volta capitò un bombardamento mentre stava per prendere il treno per tornare a Bitetto, si rifugiò allora sotto un convoglio che però era pieno di munizioni... Una volta tornato a Bitetto trovò una rissa fra Inglesi ubriachi e Bitettesi stanchi delle loro scorribande.
visualizzato 6857 volte
6.0 min
Fin da piccolini il signor Fazio ha dovuto aiutare la famiglia lavorando. Prima in un forno a fare il pane, lavorando la notte per impastarlo, cuocerlo e poi la mattina presto si caricava in spalla le tavole con le pagnotte e le portava ai clienti. Poi decise di andare a lavorare a Bari, durante la guerra, come manutentore e portantino per gli alleati.
visualizzato 5886 volte