Vincenzo Cuffaro

 
Vincenzo Cuffaro

nato nel 1922
Torino

14 Racconti

6.9 min
Il signor Cuffaro ci descrive le condizioni di lavoro all'interno di una miniera di carbone in Belgio.
visualizzato 11057 volte
10.1 min
Tornato in Italia dopo la prigionia in Germania, il signor Cuffaro stette per un po' nel suo paese in Sicilia, Raffadali, ma dopo aver visto che lavoro non se ne trovava decise di emigrare per andare a fare il minatore in Belgio. Di nuovo un viaggio in treno verso il Nord Europa.
visualizzato 12352 volte
3.8 min
Visto che il lavoro nella baracca dei prigionieri feriti era stato fatto bene il signor Vincenzo fu trasferito in un ospedale tedesco per fare l'infermiere. Lì riuscì a vivere più decentemente.
visualizzato 11122 volte
8.2 min
Messo di nuovo a lavorare sulla ferrovia al signor Cuffaro gli toccò un compagno di lavoro molto alto e questo divenne un problema perché le traversine erano pesanti e non si riusciva a lavorare bene. i Tedeschi li aizzavano anche con i cani fino a quando il suo compagno non ce la fece più e venne di nuovo trasferito per un nuovo impiego: infermiere nella baracca dei prigionieri russi.
visualizzato 10902 volte
7.4 min
Durante il lavoro nel campo di prigionia in Germania il signor Vincenzo rischiò di essere giustiziato per un furto di un pezzo di pane che lui non aveva commesso. La mattina del giorno prescelto si venne a sapere che lui aveva fatto il manovale alla ferrovia...
visualizzato 11909 volte
5.6 min
Dal campo di lavoro dove era arrivato il signor Cuffaro viene trasferito in un altro campo a lavorare alle traversine, costruire la ferrovia. Anche in quel campo mancava il cibo e ci si doveva arrangiare. Lì incontrò un russo col quale poi fu messo a lavorare in una fabbrica per costruire pezzi di carri armati. Lui era assegnato al turno di notte.
visualizzato 11263 volte
7.5 min
I giorni nel campo di lavoro erano una lotta per la sopravvivenza, tutto diventava occasione per essere controllati o puniti dai tedeschi. Cibo non ce n'era, c'era la zuppa ma senza gamella e cucchiaio.
visualizzato 11076 volte
8.9 min
Il signor Vincenzo arrivò al campo di lavoro in Germania come deportato di notte: sceso dal treno si trovò di fronte a un viale lungo pieno di baracche. Un soldato tedesco lo spinse in fondo fino alla sua baracca. Era l'ultima e lui era stanchissimo.
visualizzato 12007 volte
7.8 min
Dopo essere stato preso dai tedeschi dopo l'armistizio, dalla caserma dove era di servizio il signor Vincenzo è stato tradotto in Germania in un campo di lavoro. In questo ricordo il suo ricordo di quel viaggio interminabile.
visualizzato 12469 volte
9.1 min
Il signor Cuffaro racconta la spedizione per la Russia. I preparativi per creare un treno con un intero battaglione diretto in Russia. Una tradotta lunga un per un viaggio altrettanto lungo.
visualizzato 11289 volte
12