Nello Baldassarri

 
Nello Baldassarri

nato nel 1935
Fiumicino

4 Racconti

3.2 min
Nello si è sposato tardi, quando aveva già 28 anni; il padre era preoccupato. La famiglia aveva una attività al mercato Trionfale. Un sabato sera stavano rimettendo a posto la merce quando ecco che arriva una ragazza col camice nero e un bel sorriso che cercava il lardo. Quando lei è andata via, Nello ha provato a raggiungerla ma non l’ha trovata. Ma il camice stava a significare che forse stava in un banco a vendere della merce. E infatti dopo giorni di ricerca e dopo otto mesi di fidanzamento, l’ha sposata.
visualizzato 11977 volte
3.2 min
Dopo la guerra la vita è stata dura, c’era ancora la borsa nera ma si ricominciava a trovare cose che prima non si trovavano come lo zucchero e il caffè. Per moltissimi anni, anche quando era ancora sposato, Nello non riusciva a mangiare la banana, gli sembrava un lusso e la lasciava ai figli. Così come è certo che fra gli inquilini del palazzo c’era molta più familiarità, si riusciva anche a fare qualche buona partita a carte al bar sotto casa. Purtroppo durante la guerra è morta la madre e Nello è andato al collegio San Giuseppe a piazza di Spagna
visualizzato 10938 volte
4.1 min
Nello era ancora piccolo e alcune cose brutte della guerra non le ha capite. C’era un ragazzino coetaneo, abitava a viale delle Milizie; nello sentì dire di una cosa chiamata rastrellamento e da quel giorno quel bambino non lo ha più visto. Il sabato bisognava andare alle adunate col fez e la camicia nera, con gli scarponi e il cinturone: gli sembrava di essere un generale. Della guerra ricorda le sirene e le corse al rifugio; ma si andava più che altro dentro ai portoni perché, abitando vicino al Vaticano, tutti si sentivano sicuri. E poi la fame che Nello non ha patito ma che vedeva; un giorno un ragazzo lo ha implorato di dargli una ciriola. E’ vero che papà era norcino e se la cavava in campagna con gli scambi e non fu per ingordigia ma gli fece notare che per avere quella ciriola lui aveva faticato ma Nello è convinto che in fondo è stato che il figlio abbia aiutato il ragazzo.
visualizzato 11573 volte
3.0 min
Nello è nato al quartiere Trionfale. Era il terzo di sei fratelli, il padre era norcino, cioè chi lavorava la carne del maiale in salsiccia e insaccati. Durante la guerra Nello andava a scuola, giocava per strada, si divertiva molto. I giochi andavano a periodi. In estate sul viale si facevano i circuito col gesso e si giocava coi tappi delle bottiglie o a palla, sempre che non arrivasse la guardia a sequestrare la palla di pezza.
visualizzato 10825 volte