Coniugi Paravizzini Salvo

 
Coniugi Paravizzini Salvo

nato nel 1934
Chiaramonte Gulfi

15 Racconti

1.9 min
Prima dell’acquisto del telefono (1988) i coniugi Paravizzini dovevano compiere lunghi tratti di strada a piedi per utilizzare il più vicino telefono pubblico. Il frigorifero, invece, il primo elettrodomestico, fu acquistato nel 1975. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 6004 volte
0.8 min
Si andava a vedere la televisione dal parente vicino solo per i principali spettacoli televisivi come il Festival di San Remo e Canzonissima. Ed era una festa grande. La prima televisione in casa nel 1975. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5594 volte
3.9 min
Nei ricordi più antichi i piatti rotti venivano aggiustati con il fil di ferro e per tutti i commensali, a volte, si servivano utilizzando un unico grande piatto o altro contenitore. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5705 volte
1.5 min
Giovanna Salvo descrive come una forte innovazione della tradizione il suo pranzo di nozze. Era il 1964 e il padre si rivolse a Maiore, il ristoratore del paese. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5971 volte
3.8 min
Nel fidanzamento era centrale la figura del mediatore che, prima dell’incontro delle famiglie, verificava le disponibilità. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5730 volte
2.1 min
Nei ricordi più piacevoli, il ballo in occasione delle feste e il travestimento con gli abiti dei genitori per il Carnevale. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5634 volte
1.3 min
I piatti a base di carne venivano preparati solo per le grandi feste. Il gelato per i banchetti nuziali era considerato un lusso. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5802 volte
1.9 min
Giovanna Salvo ricorda come venivano prodotti in casa in grande quantità sia il pane che la pasta. In media, si infornava una volta alla settimana o al massimo due. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5948 volte
2.6 min
Sebastiano Paravizzini ricorda come durante la guerra si cercasse in tutti i modi di nascondere le derrate alimentari per paura di ruberie e sequestri. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 6605 volte
1.8 min
Il ricordo di come fu accolta la notizia che il fratello andato in guerra, di cui non si avevano notizie da lungo tempo, era vivo e libero. Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 5724 volte
12