Tullio Regge

 
Tullio Regge

nato nel 1931
Torino

Tullio Regge (Torino, 11 luglio 1931) è un fisico e matematico italiano noto per l\'introduzione nella meccanica quantistica dei poli di Regge. I suoi studi hanno dato alla meccanica quantistica contributi fondamentali, fra cui l\'elaborazione di una versione semplificata della relatività generale . Tullio Regge si laureò in fisica a Torino nel 1952. Dal 1954 al 1956 frequentò la Rochester University, dove conseguì il dottorato in fisica. Dal 1958 al 1959 collaborò con Heisenberg al Max Planck Institut di Monaco di Baviera. Proprio a questo periodo risalgono i suoi contributi alla formalizzazione dei processi di urto di particelle ad alte energie, nei quali sviluppò il concetto di momento angolare complesso e di poli (i cosiddetti poli di Regge) della matrice d\'urto, usati poi nella fisica delle alte energie. Nei primi anni sessanta definì quello che è noto come calcolo di Regge, una formulazione semplificata della relatività generale. Nel 1961 ottenne la cattedra di fisica teorica all\'Università di Torino. Successivamente lavorò negli Stati Uniti, prima alla Princeton University e poi all\'Institute for Advanced Study. Divenne membro di questo istituto nel 1964, per ritornare definitivamente in Italia nel 1979. Negli anni sessanta, in collaborazione con Wheeler fornì importanti contributi allo studio della metrica di Schwarzschild che caratterizza il buco nero, e successivamente introdusse il concetto di gravità discreta. Al suo nome è associata anche la teoria di Regge, una teoria delle interazioni forti alle alte energie.

16 Racconti

2.8 min
Negli Stati Uniti degli anni '70, esisteva ancora una certa forma di razzismo nei confronti degli italiani, che, come ci racconta Tullio Regge, allora lì residente, venivano considerati una popolazione di serie B rispetto al popolo anglosassone. a favorire la sua posizione, per fortuna, intervenne la sua folta chioma rossa...
visualizzato 4451 volte
3.4 min
Il noto fisico Tullio Regge, per lavoro, negli anni '60 visse sei mesi in Germania, durante i quali ebbe l'occasione di visitare alcuni dei più atroci campi di concentramento della Seconda Guerra Mondiale e colse il forte senso di colpa che caraterizzava la popolazione tedesca.
visualizzato 5752 volte
2.0 min
finiti gli studi in America, Tullio e la sua allora fidanzata decidono di tornare in Italia: la nave che avrebbe dovuto riportare il nostro fisico di fama internazionale, però, affonda a pochi km al largo di Ney York, mentre sta entrando in porto per caricare i passeggeri.
visualizzato 4211 volte
3.8 min
Fu durante gli anni di studio in America che Tullio conobbe la ragazza che divenne poi sua moglie: un amore nato sui libri di fisica, che dura da più di cinquant'anni...
visualizzato 4956 volte
2.8 min
Nel '54, Tullio intraprende il primo di una lunga serie di viaggi in America, che lo porta per la prima volta a Rochester, dove intraprenderà la sua brillante carriera internazionale. La tratta? Genova-New York. Il mezzo? Una grande barca, chiamata Saturnia.
visualizzato 4023 volte
2.0 min
Vivono nella memoria di Tullio Regge le emozioni provate alla prima conferenza in cui venne discusso un suo teorema: soddisfazione, certo, ma anche grande imbarazzo per un ragazzo neo laureato che non si sentiva all'altezza della situazione!!
visualizzato 4396 volte
5.7 min
fin da bambino, Tullio nutre un vivo interesse per la matematica. ma è solo all'università al Politecnico, grazie al consiglio di un professore, che decide di dare una svolta ai suoi studi e di iscriversi alla facoltà di fisica, contro il volere del padre
visualizzato 4564 volte
1.5 min
nei giorni successivi alla fine della guerra, mentre le ultime truppe tedesche lasiavano velocemente l'Italia, diversi furono gli atti di rivalsa che le truppe partigiane inflissero a militari e a simpatizzanti fascisti, spesso macchiandosi anche di brutalità  e ferocia
visualizzato 4364 volte
5.2 min
Tulliotrascorse gli ultimi anni di guerra presso la casa dei suoi nonni, lontano dai genitori. fino al giorno in cui rientrando da scuola, trovò ad attenderlo a casa il fratello maggiore di rientro dal fronte. fu così che la famiglia si ricompose...
visualizzato 4330 volte
2.4 min
Il padre di Tullio, convinto sostenitore del Duce, a causa di una serie di minacce, fu costretto a trascorrere gli ultimi mesi della guerra lontano dalla famigla, chiuso in un' abitazione, da cui usciva solo una volta alla settimana.
visualizzato 4156 volte
12