TERESA GHIGNONE

 
TERESA GHIGNONE

nato nel 1920
CANELLI

4 Racconti

12.3 min
Teresa Ghignone è nata a Canelli (AT) il 2 marzo 1920 Suo papà era già a quel tempo alle dipendenze dei proprietari del castello di Canelli, allora della famiglia di Vincenzo Bertolini, Senatore del Regno d’Italia. Dopo di lei dall’unione del padre Giuseppe (Pinein) e della mamma Mariani Palma, nascono tre fratelli, Maria, Carlo, Egidio. Papà Giuseppe era addetto alla mansione di guardiano con la famiglia Bertolini, lavoro che continuò a fare anche dopo il 1926 anno del passaggio di proprietà alla famiglia Gancia. Essendo nata prima del cambio di proprietà Teresa ora novantacinquenne sa raccontare con grande lucidità, non senza emozione, i particolari della ristrutturazione avvenuta con l’avvento della famiglia Gancia. Tanti episodi e birichinate di bimbi (lei e i suoi fratelli) sono ormai particolari di quei tempi sepolti nell’oblio. Successivamente nella sua adolescenza andò ad imparare a fare la sarta, in seguito lavorò come bambinaia da una famiglia di parenti dei Gancia. Poi incontrò Pierino e ………
visualizzato 3192 volte
10.5 min
Teresa Ghignone è nata a Canelli (AT) il 2 marzo 1920 Suo papà era già a quel tempo alle dipendenze dei proprietari del castello di Canelli, allora della famiglia di Vincenzo Bertolini, Senatore del Regno d’Italia. Dopo di lei dall’unione del padre Giuseppe (Pinein) e della mamma Mariani Palma, nascono tre fratelli, Maria, Carlo, Egidio. Papà Giuseppe era addetto alla mansione di guardiano con la famiglia Bertolini, lavoro che continuò a fare anche dopo il 1926 anno del passaggio di proprietà alla famiglia Gancia. Essendo nata prima del cambio di proprietà Teresa ora novantacinquenne sa raccontare con grande lucidità, non senza emozione, i particolari della ristrutturazione avvenuta con l’avvento della famiglia Gancia. Tanti episodi e birichinate di bimbi (lei e i suoi fratelli) sono ormai particolari di quei tempi sepolti nell’oblio. Successivamente nella sua adolescenza andò ad imparare a fare la sarta, in seguito lavorò come bambinaia da una famiglia di parenti dei Gancia. Poi incontrò Pierino e ………
visualizzato 2960 volte
11.9 min
Teresa Ghignone è nata a Canelli (AT) il 2 marzo 1920 Suo papà era già a quel tempo alle dipendenze dei proprietari del castello di Canelli, allora della famiglia di Vincenzo Bertolini, Senatore del Regno d’Italia. Dopo di lei dall’unione del padre Giuseppe (Pinein) e della mamma Mariani Palma, nascono tre fratelli, Maria, Carlo, Egidio. Papà Giuseppe era addetto alla mansione di guardiano con la famiglia Bertolini, lavoro che continuò a fare anche dopo il 1926 anno del passaggio di proprietà alla famiglia Gancia. Essendo nata prima del cambio di proprietà Teresa ora novantacinquenne sa raccontare con grande lucidità, non senza emozione, i particolari della ristrutturazione avvenuta con l’avvento della famiglia Gancia. Tanti episodi e birichinate di bimbi (lei e i suoi fratelli) sono ormai particolari di quei tempi sepolti nell’oblio. Successivamente nella sua adolescenza andò ad imparare a fare la sarta, in seguito lavorò come bambinaia da una famiglia di parenti dei Gancia. Poi incontrò Pierino e ………
visualizzato 3376 volte
13.0 min
Teresa Ghignone è nata a Canelli (AT) il 2 marzo 1920 Suo papà era già a quel tempo alle dipendenze dei proprietari del castello di Canelli, allora della famiglia di Vincenzo Bertolini, Senatore del Regno d’Italia. Dopo di lei dall’unione del padre Giuseppe (Pinein) e della mamma Mariani Palma, nascono tre fratelli, Maria, Carlo, Egidio. Papà Giuseppe era addetto alla mansione di guardiano con la famiglia Bertolini, lavoro che continuò a fare anche dopo il 1926 anno del passaggio di proprietà alla famiglia Gancia. Essendo nata prima del cambio di proprietà Teresa ora novantacinquenne sa raccontare con grande lucidità, non senza emozione, i particolari della ristrutturazione avvenuta con l’avvento della famiglia Gancia. Tanti episodi e birichinate di bimbi (lei e i suoi fratelli) sono ormai particolari di quei tempi sepolti nell’oblio. Successivamente nella sua adolescenza andò ad imparare a fare la sarta, in seguito lavorò come bambinaia da una famiglia di parenti dei Gancia. Poi incontrò Pierino e ………
visualizzato 3029 volte