Rita

 
Rita

nato nel 1931
Roma

5 Racconti

3.0 min
Rita durante la guerra era ragazzina e ricorda che suonavano le sirene e scendeva nei ricoveri. Una volta Rita fu colpita da una scheggia; cercarono di chiedere aiuto ma i tedeschi non le fecero uscire dal ricovero. Date le difficoltà , i padre si mise a fare la borsa nera e Rita spesso lo accompagnava fino dal pecoraro: lungo la strada per farle coraggio il padre le faceva recitare una filastrocca
visualizzato 5234 volte
1.6 min
Di giorno si giocava ad acciaparella intorno al palazzo del Comune oppure si giocava a battimuro con i bottoni. Quando faceva freddo ci si metteva al sole che era il fuoco dei poveracci. Si giocava a buchetta con le palline di terracotta e si recitava "zipitì zipitè buca c'è"
visualizzato 6950 volte
1.0 min
Si cantava Monterotondo paese assai carino. Rita ce la canta...
visualizzato 5566 volte
2.9 min
Il palazzo del Comune era diventato il comando dei militari e alla fine della guerra Rita andò a prendere una rete da letto solo che dopo un po' si accorsero che la casa si era riempita di cimici. Una volta ragazza. Rita dopo la guerra andò a lavorare alla fornace. Il lavoro era duro e Rita che era molto magra non ce la faceva. Stava per essere licenziata ma la assunsero a patto che ogni giorno si portasse una bistecca per avere più forze.
visualizzato 4711 volte
1.5 min
Quando erano ragazzette, si ballava solo una volta l'anno a Carnevale. Per la maschera usavano le lenzuola che diventavano una mantella, sulla faccia c'era una mascherina con due buchi per gli occhi e si divertivano molto
visualizzato 5471 volte