Leopoldo Bellucci

 
Leopoldo Bellucci

nato nel 1938
Roma

1 racconto

3.4 min
Leopoldo della guerra ricorda poche cose ma di quelle che non si scordano: un tedesco finito su una mina, il porto di Genova sempre bombardato, un aereo che avevano chiamato Pippo e che ogni giorno alla stessa ora passava e che cadde in un campo vicino casa. E un giorno una bomba andò a finire sul palazzo e Leopoldo andò nelle Marche. Durante la guerra partigiana vide un fascista che implorò inutilmente di essere risparmiato.
visualizzato 6019 volte