Marco Galloni

 
Marco Galloni

nato nel 1950
Torino

11 Racconti

5.1 min
Galloni spiega da cosa nasce la sua curiosità per gli antichi strumenti di ricerca. Una curiosità dovuta al lavoro che lo ha messo in contatto con i diversi macchinari ma che che riflette la sua passione per l'arte e la storia.
visualizzato 4342 volte
2.2 min
Quando negli anni '80, vengono modificate le leggi che regolano le norme di sicurezza, molti strumenti antichi conservati nelle università fatti per lo più di legno o di altro materiale infiammabile, vengono eliminati.
visualizzato 3938 volte
2.9 min
Fino alla seconda metà del XIX secolo, periodo in cui si incomincia ad usare l'etere come anestetico, i grandi chirurghi torinesi operano su pazienti non addormentati, condizione che necessita una straordinaria capacità manuale.
visualizzato 4171 volte
5.1 min
Una piccola lezione di come, nel corso del XX secolo, il cinema sia stato importante per la ricerca scientifica e, in particolare, per gli studi condotti da Giuseppe Levi sulla coltura delle cellule.
visualizzato 4247 volte
3.0 min
Per meglio comprendere l’utilizzo degli antichi strumenti di ricerca, è indispensabile restaurarli e metterli in funzione. Galloni fa l'esempio dei fili di ragnatela, della guttaperca e del nero fumo.
visualizzato 4258 volte
6.0 min
Gli strumenti di ricerca sono oggetti di grande fascino: non solo per un valore storico, ma perché costituiscono oggetti di antiquariato, curati nella forma e nei materiali.
visualizzato 4095 volte
8.0 min
Attraverso a un'antica carlinga della Prima Guerra Mondiale, ritrovata nel 1994 nell'Istituto di Fisiologia Umana, Galloni racconta gli studi innovativi che nel campo dell'aeronautica si sono svolti a Torino durante il conflitto bellico.
visualizzato 5832 volte
3.5 min
Gli antichi strumenti di ricerca mostrano in maniera evidente i principi e i meccanismi che li muovono, acquisendo con il tempo una valenza didattica.
visualizzato 5083 volte
4.1 min
Gli studi del professor Angelo Mosso e dell’allievo Amedeo Herlitzka sulla pressione e sui problemi legati alla respirazione umana, consentono all'esercito di conoscere meglio il territorio rendendo accessibili montagne e mare prima inesplorati.
visualizzato 5034 volte
4.1 min
Il pletismografo è uno strumento inventato da Angelo Mosso e utilizzato da Cesare Lombroso che permette di studiare il rapporto fra psiche e vascolarizzazione delle arterie nell'uomo.
visualizzato 7637 volte
12