Angelo Raffaele Meo

 
Angelo Raffaele Meo

nato nel 1935
Torino

7 Racconti

4.4 min
Attraverso il racconto di quella che è stata la sua esperienza di vita, Meo sottolinea quanto sia fondamentale, nel momento in cui si prendono delle scelte, poter seguire quelle che sono le proprie vocazioni, senza lasciarsi influenzare dall'opinione altrui.
visualizzato 5846 volte
2.1 min
Fu una tesi di laurea sulla logica dei circuiti che Meo dovette seguire al posto del suo superiore che fece nascere in lui la passione per l'informatica. Tanto da portarlo a lasciare una carriera già intrapresa all'interno dell'Istituto di Elettrotecnica Generale.
visualizzato 7348 volte
4.1 min
Per farci comprendere la potenza della rivoluzione tecnologica - informatica che sta stravolgendo il mondo attuale, Meo cita alcuni esempi e alcuni numeri...
visualizzato 5863 volte
22.0 min
A differenza di quello che si è soliti credere, i veri hacker non sono dei pirati della Rete, ma persone che si impegnano nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che vengono loro imposte, in tutti gli aspetti della vita. Meo ci racconta quali sono gli argomenti più frequenti nei circoli hacker, soffermandosi sul tema dei brevetti.
visualizzato 7151 volte
4.4 min
Esistono due famiglie di comunicazione: quella broadcast, ovvero la trasmissione da uno a molti, e quella peer to peer, che invece prevede l'interazione di due partecipanti. Secondo Meo, solo la seconda, grazie al contributo di ogni singolo, permette una comprensione generale del mondo.
visualizzato 6863 volte
3.0 min
La difficoltà, confessa Meo, non consiste nel far nascere nei giovani la curiosità e la voglia di intraprendere una carriera nell'ambito della ricerca, ma nel far sì che essi, una volta intrapresa tale strada, possano rimanere in Italia.
visualizzato 6997 volte
5.9 min
Meo si schiera senza riserve con il movimento hacker e con quello del software libero perchè difendono da sempre alcuni diritti fondamentali dell'uomo: la libertà di conoscenza, la libertà di idea e la libertà di partecipazione.
visualizzato 7225 volte