Ferroviere in pensione

Loading video
Da Aldo classe 1938 ferroviere in pensione come me, ho accettato di buon grado di visitare assieme a lui di quello che conserva dei ricordi del padre Enrico. Perché suo padre è il tipico monteronese che nel dopo guerra si è rimboccato le maniche e da colono mezzadro diventa, impresario e muratore per costruirsi l’abitazione assieme a suo cugino all’inizio di via due giugno. Il terreno è acquistato nel 1956 dal proprietario Senatore del regno Avv.to Alfredo Bruchi. Proprio nella sua proprietà terriera si è estesa la costruzione del paese invece che sul terreno in collina e lasciare a colture agricole in terreno vicino al fiume Arbia. Del padre di Aldo ci sono le tessere d’iscrizione al partito, al sindacato, il riconoscimento Dalla Pubblica Assistenza con medaglia di argento perché donatore di sangue, il riconoscimento per i sessanta anni d’iscrizione al partito firmato da Piero Fassino, foto dei nonni. Il padre di Aldo Enrico faceva anche il pozzaiolo ed era molto conosciuto e stimato da tutti.
visualizzato 11611

COMMENTO

0 inseriti