Giancarlo: mi divertivo così

Loading video
Da bambino stava con i nonni perchè i genitori lavoravano e aveva tempo per i giochi: bicicletta, giochi fatti fatti da se (fucili ad elastico), tombola con i grandi. Primo giocattolo un lucchetto.
Poi, da ragazzo iniziano le uscite, cominciando dall'oratorio, poi il bar, fino alle discoteche al mare, raggiunte in motorino. Ricorda con nostalgia la festa del maiale: in Romagna usava tenere il maiale di cui poi non si buttava nulla, neanche i peli, che venivano venduti per fare i pennelli da barbiere. La macellazione era sempre una festa e finalmente si mangiava in abbondanza. Oggi, in pensione, il tempo libero è dedicato alla manutenzione e cura degli oggetti e attrezzi lasciati da nonni e genitori.
visualizzato 5847

COMMENTO

0 inseriti