La vita quotidiana

Loading video
  • raccontato da Scappatura Santo | 1931
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 24/08/2011
Santo è nato in una baracca dei terremotati del 1908, poi la famiglia andò in un appartamentino dove la luce elettrica era a forfait: si poteva accendere solo una lampadina per volta. All’epoca le notizie locali venivano date dal banditore. Niente riscaldamento ma un braciere attorno a cui si riunivano tutti. Santo racconta del padre che da ragazzo aveva fatto le rotte verso l’America. E del nonno che viveva in una baracca. Ricorda anche il contrabbando del sale fatto dalle donne di Bagnara: sotto le gonne a campana nascondevano dei sacchi dentro cui trasportavano il sale: il sale in Sicilia costava di meno perché non c’era il monopolio dello stato come forma di aiuto alla regione.
visualizzato 6879

COMMENTO

0 inseriti