Una vita da benestante

Loading video
Grazie ai lavori dei genitori, il padre alle ferriere, la matrigna presso la Manzoni, Giuseppe ha potuto godere di un'infanzia particolarmente agiata: il maggior lusso era la gita domanicale con gli amici più grandi, che altro non era che un pomeriggio trascorso in collina mangiando salame e bevendo la gazzosa!
visualizzato 2164

COMMENTO

0 inseriti