Una vita di lavoro

Loading video
  • raccontato da Anna cognome ignoto | 1938
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 20/09/2012
Dopo la guerra il padre era con poco lavoro e tutti andavano per i campi a cercare la cicoria; se ne facevano anche 25 chili a testa che si portavano a casa sulle spalle e a piedi. Abitavano in una casetta dentro alla vigna del padrone. Anna ricorda che quando il padrone sbucciava e mele, Anna restava sotto la finestra a raccogliere le bucce. A 14 anni Anna è andata a lavorare in una fabbrica di mattonelle e c’è rimasta fino a vent’anni quando ha aspettato il primo figlio: si era sposata due anni prima. Lasciata la fabbrica è tornata a lavorare in campagna.
visualizzato 6946

COMMENTO

0 inseriti