Vita e amore in rifugio

Loading video
  • raccontato da Luigi Nocera | 1923
  • caricato da Redazione | 18/10/2011
Al suono dell'allarme il signor Luigi scendeva nel rifugio antiaereo in Piazza Robilant. Spesso gli toccava di pedalare visto che durante gli oscuramenti l'unica luce in rifugio era quella prodotta dalle ruote di una biclicletta. Durante la guerra il rifugio diventò la sua seconda casa e proprio nel rifugio il signor Luigi incontrò la sua futura moglie.
visualizzato 5652

COMMENTO

0 inseriti