Angelo Cariati

 
Angelo Cariati

nato nel 1933
Pomezia

2 Racconti

2.4 min
Si giocava a pallone con una palla fatta di stracci. E si giocava a piedi scalzi perché le scarpe erano una cosa preziosa e non si dovevano consumare. Angelo andava a scuola dalle nove del mattino alle quattro del pomeriggio con una pausa per la mensa. Tornato a casa si giocava. La madre era casalinga, il padre lavorava in una ditta tedesca che produceva bilance, azienda che chiuse dopo l’armistizio. E il padre andò a lavorare alla Innocenti dove facevano la Lambretta.
visualizzato 3302 volte
5.4 min
Angelo da bambino, quando c’era la guerra, viveva a Pioltello, un paesino a sette chilometri da Milano che non ha avuto nessun bombardamento ma l’allarme era comunque grande anche perché lo scalo merci di Milano era molto vicino. A volte l’allarme suonava di notte. Ci si nascondeva sotto gli alberi aspettando il cessato allarme. Si mangiava la minestra di riso e il bollito di carne una volta a settimana.
visualizzato 3581 volte