Flora Cecconi

 
Flora Cecconi

nato nel 1939
roma

3 Racconti

5.3 min
A Flora piaceva molto andare a scuola ma è riuscita a fare solo fino alla quinta elementare ma in famiglia erano tanti, i genitori non volevano privilegiare una figlia rispetto agli altri. Così Flora è andata ad imparare il mestiere di sarta anche se dice che non era il suo mestiere, si era dovuta adattare. Giocattoli niente, solo una bomboletta di pezza regalata da una parente, ma era già vecchia.
visualizzato 5444 volte
5.6 min
Erano otto figlie femmine e un solo maschio. Il padre e la madre portavano le cassette di frutta al mercato di piazza Vittorio, tutte le mattine presto, col treno. In paese la loro casa era sulla piazza principale del paese. Su quella strada, in tempo di guerra Flora ha visto di tutto, dalla gente che scappava, ai morti per strada. Le condizioni di vita erano dure, in casa non c’era l’acqua… Flora ricorda i fontanoni dove si andava a lavare i panni, una si chiamava La fontana azzurra perché lì si metteva l’indaco per sbiancare i panni.
visualizzato 7784 volte
8.6 min
Flora ha conosciuto il marito mentre andava a portare da mangiare al maiale che la sua famiglia allevava vicino casa. Non è che fosse tanto innamorata del marito ma il giovane, che era di Zagarolo, già lavorava a Roma e flora da sempre voleva venire in città dive pensava che avrebbe potuto fare la sarta. Invece sono venuti subito i figli. Flora e il marito hanno abitato per tanti anni al Quadraro, in una casa che per loro era troppo piccola. Poi Flora ha scoperto che si poteva fare domanda per le case popolari e finalmente, dopo dieci anni, è stata loro assegnata la casa a Spinaceto.
visualizzato 6102 volte