Remo Sampieri

 
Remo Sampieri

nato nel 1936
Monteroni d'Arbia

3 Racconti

10.5 min
Remo 1936 come presidente uscente della Consulta degli anziani,in rappresentanza di tutto il consiglio,non ha firmato una convezione di affitto oneroso. Spiega come avendo una sede in cui collocare stabilmente le macchine per cucire ricevute da tempo sarebbe possibile intraprendere l'attività di cucito di abiti per bambini del così detto terzo mondo, un locale come i vecchi macelli potrebbe essere idoneo ad intraprendere quelle attività pratiche sociali, come il macchinario per falegnameria utile per hobby di tanti pensionati. Attualmente i vecchi macelli sono utilizzati da un gruppo privato di camperisti, Un tempo vi aveva svolto l'attività la Pubblica Assistenza e dopo di essa la Misericordia, entrambe impegnate nel no profit.
visualizzato 5763 volte
9.6 min
Remo 1936 riprende la proposta di unire nello stessa sede la Consulta ed il Centro sociale, lasciando le due associazioni separate giuridicamente. Parla di come rifondare il centro sociale con nuove con iniziative pratiche che richiedono uno spazio come ad es. mettere in funzione le due macchine per cucire già da tempo in possesso per cucire abiti ai bambini del cosi detto terzo mondo, come fanno da tempo ad Abbadia S.S. Infine avvicinare al centro sociale gli immigrati per realizzare nei fatti una integrazione nel pieno rispetto reciproco di usi e tradizioni.
visualizzato 5828 volte
11.5 min
Remo classe 1936 racconta come fosse stato chiamato Rino (suo secondo nome) fino all’età di 21 anni. Remo è stato l’ultimo presente della Consulta degli Anziani. Racconta il motivo per cui nacque nel 1986 e delle attività svolte come ricorrenze la festa dei nonni, le gite culturali di un giorno, le escursioni estive, delle conferenze, ecc. La Consulta manca di una sede propria come anche il Centro sociale costituito nel 2008, al quale aderiscono ben cinque associazioni di volontariato e significare il superamento di sclerotizzati steccati e pregiudizi.
visualizzato 6047 volte