Adriano Acquistucci

 
Adriano  Acquistucci

nato nel 1927
Roma

4 Racconti

9.9 min
E’ stato sposato quasi cinquanta anni. Adriano dice che non ha conosciuto la moglie, l’ha incorporata. A San Lorenzo c’erano le case col ballatoio e lei abitava un civico acanto e andava a scuola con sua sorella. La sera non c’era alcun divertimento tranne il biliardo e il cinema dove Sdraino ci andava ma scartando i film di guerra: è andato a vedere Via col vento con la pagnottella visto che durava un’eternità. La TV ha subito capito che era una droga: c’era un cinema a San Lorenzo dove sospendevano la proiezione per far vedere Lascia o raddoppia. A casa dei genitori non avevano il telefono, appena sposato è stata la prima cosa che è arrivata in casa. A San Lorenzo il gas è arrivato dopo la guerra, si cucinava sul fornello col carbone e la carbonella. La madre era una cuoca straordinaria. Adriano ha avuto la prima macchina nel 1951. Non passa più da San Lorenzo perché è tutto cambiato: all’angolo di via dei Sardi con via dei Volsci c’era la sora Lucia la velletrana che faceva certi spaghetti agli olio e peperoncino… adesso c’è un ristorante indiano.
visualizzato 3301 volte
2.1 min
Adriano ha fatto le elementari a San Lorenzo dove oltre le scuole pubbliche c’era quello dove si diceva “vai a scuola dai preti”. Era una scuola attrezzata con un campo di calcio e il giovedì mattina, dice Adriano, era un “corri tu che corro io”, tutti dietro un pallone. Adriano ha il diploma magistrale, ha avuto un incarico in Calabria ma ha visto che i bambini non facevano per lui e poiché aveva già un incarico al comune dove aveva preso l’aspettativa, ha preferito tornare al Comune di Roma.
visualizzato 3435 volte
0.6 min
Chi voleva lavorare non aveva problemi, C’erano i cosiddetti mobilitati civili, persone in genere giovanissime, che sopperivano alla mancanza degli uomini che erano in guerra. Adriano ha cominciato a lavorare così quando non aveva ancora 17 anni.
visualizzato 3225 volte
1.9 min
E’ stato un periodo tragico. Adriano ha subito il bombardamento di San Lorenzo, si è visto la gente morirgli intorno,. La sirena aveva suonato alle 11 e il cessato allarme è cessato alle 15, quattro ore di bombe. Quando sono arrivati gli alleati qualcuno si è sentito liberato, qualcuno si è sentito occupato. Adriano ha frequentato per parecchio tempo la sezione del partito comunista di San Lorenzo ma ha scoperto che non era di quel tipo di sinistra.
visualizzato 3744 volte