Anna Prina

 
Anna Prina

nato nel 1943
Milano

16 Racconti

4.4 min
Durante tutta la sua carriera, Anna Prina ha avuto occasione di entrare in contatto con grandissimi nomi, non solo del teatro, ma di tutto il mondo dello spettacolo: da Gina Lollobrigida a Tiron Power, da Cary Grant ad Asaf Messerer... incontri che le hanno permesso di capire che nel mondo dello spettacolo ciò che ti permette di diventare qualcuno non è solo la tecnica, ma anche e soprattutto la personalità.
visualizzato 5139 volte
5.5 min
Anna Prina, durante la sua carriera, ha avuto l'onore di lavorare con due dei più grandi maestri del teatro italiano: Giorgio Strehler e Riccardo Muti. due personaggi estremamente diversi ma entrambi fonti di grandi insegnamenti e di grande stress lavorativo, nella volontà di non deludere nessuno dei due!
visualizzato 7208 volte
3.3 min
Anna Prina ci descrive il suo alunno più noto, Roberto Bolle, oggi considerato il più grande ballerino vivente, e il legame che aveva non solo con lui ma anche con gli altri allievi: un rapporto di grande affiatamento e di grande rispetto, ma sempre limitato da un certo timore e da una certa timidezza che il suo ruolo istituzionale imponeva.
visualizzato 6036 volte
2.8 min
La ex direttrice del Teatro alla Scala ci confessa la sua grande passione per il balletto maschile, sebbene la danza sia nata e si sia sviluppata per molti decenni prevalentemente per le donne. Ma forse per la forza fisica forse per la sfida ad Anna Prina il balletto maschile è sempre piaciuto
visualizzato 5621 volte
2.9 min
Una donna da sempre impegnata, che non ha mai trascurato il lavoro, prima come ballerina, poi come direttrice di scuola di danza: questa la storia di Anna Prina, che, oggi, superati i sessant'anni, si rende conto di essere stata una delle prime donne femministe, nel senso migliore del termine: una donna capace di scontrarsi in un ambiente lavorativo prettamente maschile, senza fars mai intimidire.
visualizzato 4506 volte
4.1 min
Essere direttrice di una scuola di danza (soprattutto di una tanto prestigiosa come quella del Teatro alla Scala), per Anna Prina significava seguirne ogni aspetto, senza trascurare nulla: dalla capacità dei suoi collaboratori all'alimentazione degli alunni, dai colori delle pareti al rapporto con i genitori.
visualizzato 5246 volte
2.7 min
Un maestro, un amico, un esempio di classe, di stile e di vita: tutto ciò e altro ancora è stato il grandissimo Rudolf Nureyev per la nostra Anna Prina, che ebbe l'onore di conoscerlo durante la sua esperienza in Russia e con cui da li si ritrovo molte altre volte a lavora insieme.
visualizzato 8782 volte
2.9 min
Rudolph Nureyev ne "La bella Addormentata" creò un personaggio appositamente per la nostra Anna Prina: la fata dei lillà, la fata buona, che entrava in scena indossando un abito con venti metri di coda ed enormi maniche di chiffon lillà...
visualizzato 8435 volte
5.3 min
Anna Prina ha diretto la scuola di danza del Teatro alla Scala per 32 anni seguendo pochi ma basilari principi: l'incoraggiamento ai giovani, la severità ma nello stesso tempo anche la giustizia e soprattutto il rispetto e il sostegno sia degli allievi che dei propri collaboratori...
visualizzato 4864 volte
2.3 min
Durante i suoi 32 anni di direzione, Anna Prina riuscì a portare alla scuola di danza del teatro alla Scala moltissime novità, non da tutti condivise e che spesso la portarono a essere fortemente ripresa dai suoi superiori....
visualizzato 4308 volte
12