Guido Bodrato

 
Guido Bodrato

nato nel 1933
Chieri

11 Racconti

3.5 min
Guido Bodrato riconosce pienamente il ruolo indispensabile che la famiglia ha ricoperto per consentirgli un’attività politica giocata, in sintonia con quanto affermato da Benigno Zaccagnini, tra la presenza in parlamento e i contatti reali con il collegio elettorale e il territorio, in modo che il politico diventi anche educatore. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 79 volte
2.3 min
Qual è stato il passaggio dagli organismi rappresentativi universitari alla politica nazionale? Guido Bodrato rievoca il percorso che dal Consiglio comunale di Torino lo ha portato a ricoprire responsabilità pubbliche, come parte della generazione che nel ’58 ha iniziato ad apparire sulla scena nazionale ed ha segnato il passaggio dalla tradizione centrista a quella riformista. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 62 volte
4.3 min
Nella stagione politica attraversata c’era spazio per la polemica anche rovente, ma non per le notizie false; si era responsabili in prima persona delle affermazioni. In questo contesto si inquadrano le parole di De Gasperi, le polemiche con Pajetta e Berlinguer, la condivisione con Donat Cattin e le diverse posizioni rispetto a Scalfaro; sempre nella convinzione che le correnti democristiane si ponessero, anche nella polemica esplicita, nello stesso alveo ideale. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 82 volte
1.4 min
Guido Bodrato, studente universitario, incontrava Padre Michele Pellegrino sul tram; da quei momenti prende vita un ritratto in equilibrio tra stima ed affetto. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 83 volte
4.5 min
Da una tesi di laurea proposta e poi abbandonata si sviluppa il ricordo dei rapporti con alcuni docenti universitari (Norberto Bobbio e Giuseppe Grosso in particolare) divenuti figure di riferimento e di stimolo alla riflessione. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 133 volte
4.4 min
Durante l’università il percorso prosegue, dal Consiglio di Facoltà di Torino all’Unione Nazionale Universitaria: una palestra di democrazia rappresentativa per i giovani del dopoguerra, tra i quali si affacciano anche Pannella e Craxi. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 129 volte
2.6 min
Un discorso in piazza a Bra durante uno sciopero a favore di Trieste italiana costituisce per l’allora liceale Guido Bodrato il debutto pubblico: poi l’incarico di Segretario generale degli studenti di Torino nell'esperienza di Intesa, organizzazione degli studenti di ispirazione democratico-cristiana. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 136 volte
4.9 min
Guido Bodrato, partendo dalla presenza tra i “baschi verdi” dell’Azione Cattolica di Carlo Carretto, rievoca l’insieme di esperienze, impulsi, insegnamenti – di Bobbio il più lucido e formativo- che lo hanno guidato “quasi senza che me ne accorgessi” verso l’intervento diretto nella vita della polis. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 155 volte
3.7 min
Guido Bodrato unisce, attraverso un episodio avvenuto in modo inusuale nella Piazza Rossa di Mosca, il ricordo di Giorgio La Pira e di Piero Ostellino. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 791 volte
1.6 min
Il problema del rapimento e dell’assassinio dell’on. Moro andava e va inserito nel contesto complessivo dell’azione dei terroristi in quel periodo. Materiale raccolto ed elaborato da Silvia Tirtei e Roberto Destefanis
visualizzato 1146 volte
12