Maccarese com’era

Loading video
  • raccontato da Bauco Vincenzo | 1939
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 24/08/2011
I cambiamenti, dice Vincenzo, si vedono dal mare di Fregene. Da bambini andavano al mare e dopo il bagno si andava all’ombra sotto i boschetti di ginepri. Poi è cominciata la costruzione delle villette. Tra le famiglie c’era una grande solidarietà. All’epoca c’era la mezzadria, Vincenzo andava a vendemmiare o a raccogliere i pomodori e veniva pagato in natura. All’epoca c’erano le zanzare anofele che portavano la malaria e i ragazzini andavano a caccia di zanzare che chiudevano nei barattoli, portavano all’ambulatorio dove ricevevano qualche centesimo in pagamento. Contro la malaria veniva distribuito il chinino ma ne distribuivano talmente tanto che le donne usavano le pasticche per colorare di giallo i panni e c’era tutta la gente che girava con le camicie dello stesso colore. Poi arrivò il DDT e Maccarese venne liberata dalla malaria. Maccarese era un’azienda dell’IRI. Poi è stata privatizzata e adesso è della famiglia Benetton che come tutti i privati guarda solo ai propri interessi.
visualizzato 13014

COMMENTO

0 inseriti