Agostino Calliero

 
Agostino Calliero

nato nel 1938
Pinerolo

11 Racconti

4.1 min
In questo ricordo il signor Calliero declama un po' di canzoni e ci racconta così la tradizioni dei luoghi dove per lungo tempo ha cercato di far si che questi canti non si dimenticassero. Un tema ricorrente è il vino anche perché in val Germanasca si faceva un vino tipico il Ramier.
visualizzato 4517 volte
3.7 min
Con il suo coro di amici spesso il signor Agostino si è trovato in giro per le valli, alle volte in mezzo al vino e agli alpini, altre volte c'erano le ragazze e giù di serenate; si dormiva un po' ovunque, fino a quando presero posizione a favore dello sciopero dei minatori, cantando per loro, e la loro corale fu sciolta.
visualizzato 4326 volte
7.3 min
Le canzoni popolari della montagna hanno varie tematiche, ci sono quelle tratte direttamente dalla Bibbia, ci sono altre che parlano di fatti quotidiani della montagna, ci sono quelle dedicate al matrimonio, ognuna con una sua morale implicita o esplicitata nel canto. Ci sono poi quelle che raccontano le grandi battaglie del settecento.
visualizzato 4636 volte
2.5 min
Uno dei personaggi che fa da riferimento al gruppo di amici del signor Agostino per completare il loro lavoro di ricerca delle vecchie canzoni della tradizione popolare è il professor Tron un professore di francese appassionato di musica che trascriveva a mano i testi e le musiche delle canzoni.
visualizzato 4429 volte
4.5 min
Il signor Calliero ci racconta della morfologia del territorio di Bricherasio, tutte miniere di grafite. Pur non essendo una grafite molto pura all'inizio del secolo lo sfruttamento delle miniere fu preso in carico da una ditta belga che s'incaricò anche di costruire una ferrovia.
visualizzato 4876 volte
6.5 min
Il signor Calliero continua il suo racconto minerario e storico sullo sfruttamento minerario delle valli Germanasca e Pellice. In particolare ricorda quello che è stato un episodio di rilevanza nazionale in negativo: la tragedia dell'altipiano del Bet dove per una valanga morirono molti minatori.
visualizzato 4805 volte
2.7 min
Il signor Calliero era un ingegnere minerario e ci racconta di come avveniva lo sfruttamento del talco nella Valle Germanasca. Era un talco purissimo e veniva usato in varie maniere, l'unico problema era la diffusione della silicosi dovuta alle condizioni di lavoro dei minatori.
visualizzato 5822 volte
5.2 min
Le canzoni popolari venivano cantate durante le veglie che si facevano nelle stalle per trascorrere l'inverno. Ci si radunava in una stalla, luogo caldo, e si cantava per passare il tempo, e l'abitudine veniva anche dalla tradizione valdese di far cantare il pubblico al tempio.
visualizzato 6523 volte
4.2 min
Le canzoni avevano vari temi e tendenzialmente erano in francese, in patois non ce ne erano. Uno dei temi era il ritorno dalla guerra dei soldati che trovavano in casa qualche figlio in più che non apparteneva al suo sangue...
visualizzato 5442 volte
4.6 min
Il riferimento per la ricerca del signor Calliero di vecchie canzoni di montagna era lo "zio" Aldo, "barba" in piemontese, che aveva un quaderno con i testi delle canzoni che si cantavano nella valle. Questo quaderno aveva fatto un viaggio fino a Como e li era rimasto allora il signor Calliero e soci sono andati fino a Como per restituire a barba Aldo il suo prezioso quaderno.
visualizzato 6019 volte
12