Don Rinaldo Trappo

 
Don Rinaldo Trappo

nato nel 1917
Bussoleno

13 Racconti

6.3 min
Alla fine della guerra, i soldati sovietici fatti prigionieri e rinchiusi nei campi di concentramento vengono liberati e rimpatria: ma ad attenderli in patria c'è un destino ancora più crudele...
visualizzato 4899 volte
6.1 min
Durante un attacco di tre carri armati russi contro il suo battaglione pressochè disarmato, Don Trappo vive uno dei momenti più spaventosi e duri di tutta la sua esperienza di guerra. ma è proprio durante questo pericolo che trova il coraggio di reagire e di prendere in mano la situazione.
visualizzato 4974 volte
4.4 min
La crudeltà e la spietatezza dell'esercito sovietico, sia nei confronti dei proprio soldati a cui veniva intimato di morire sotto le armi nemiche piuttosto che arrendersi, sia nei confronti dei prigionieri tedeschi e italiani, trattati come bestie.
visualizzato 8185 volte
2.0 min
nella situazione di massima miseria, tutto diventa merce da rubare, compreso il bucato steso; ma è proprio in queste situazioni che nascono anche veri e propri rapporti d'amicizia.
visualizzato 6599 volte
3.9 min
i diversi campi di concentramento in cui Don Trappo è stato imprigionato e i diversi modi di fare riscontrati negli eserciti conosciuti dopo la liberazione: i gentilissimi canadesi, i maleducati inglesi e gli americani rumorosi!
visualizzato 8269 volte
7.3 min
la stessa sera dell'8 settembre inizia lo scontro fra truppe italiane e truppe tedesche: anche se l'esercito italiano sembra avere la meglio, è costretto ad arrendersi per ordini che arrivano dall'alto....
visualizzato 5030 volte
5.7 min
é durante una scappatella in paese per bere un bicchiere di vino, dopo giorni di isolamento nell'accampamento in attesa di notizie, che don Trappo, il medico e il veterinario scoprono che Radio Londra ha appena annunciato il ritiro delle truppe italiane dal conflitto.
visualizzato 5576 volte
7.8 min
L'improvvisa notizia dell'imminente partenza per la Russia, senza alcun preavviso e senza il rispetto di un'ordinanza ministeriale che prevedeva cinque giorni di permesso per ogni soldato richiamato su quel fronte, affinchè salutasse famiglia e amici prima di partire per una missione da cui in pochi tornavano.
visualizzato 8379 volte
4.2 min
Don Trappo viene fatto rientrare in patria prima, affinchè trovi un luogo dove l'intera compagnia degli alpino possa alloggiare: trovate le case, il cappellano decide però di organizzare, con l'aiuto degli abitanti delle valli cuneesi, anche una picocla festa di benvenuto.
visualizzato 4787 volte
2.4 min
una volta sbarcati a Valona, a Don Rinaldo viene dato il compito di raccogliere i dati anagrafici di ogni soldato e i soldi in suo possesso e di spedirli alle famiglie rimaste in patria: al fronte il denaro non serve a sopravvivere, a casa sì.
visualizzato 5544 volte
12