Una famiglia di comunisti: "il diritto" al battesimo e al matrimonio in chiesa

Loading video
L’appartenenza al partito comunista che, sembra implichi una scelta di ateismo, ebbe per conseguenza l’esclusione dalla chiesa e quindi dalla comunità. La reazione, se pure con ambiguità e contraddizioni, è la ribellione.

Vai a www.archiviodegliiblei.it
visualizzato 7315

COMMENTO

0 inseriti